Cranium 17 – Il primo omicidio della storia

 

Nel nord della Spagna durante una ricerca del 1984, degli archeologi hanno scoperto all’interno di una cava ciò che rimane del teschio di un uomo morto 430’000 anni fa. Il povero cavernicolo, che viene soprannominato Cranium 17, sembra essere stato ucciso intenzionalmente e questo porterebbe a considerarlo il primo caso di omicidio della storia umana.

Gli studiosi rimisero assieme i 52 pezzettini sparsi nella caverna che si trova in fondo ad un pozzo nelle montangne Atapuerca, assieme ai resti di altri 28 uomini di Neanderthal provenienti dal pleistocene, un periodo che va dai 781’000 a 126’000 anni fa.

Cranium 17 ha due fori sulla fronte appena sopra l’occhio sinistro e a prima vista i ricercatori pensarono che i danni fossero stati causati da un trauma qualsiasi data la natura estrema della vita quotidiana di quei tempi, ma per essere più sicuri passarono il teschio all’interno di una analisi al computer scannerizzandolo e passando al modello in 3D in modo da scoprire la traettoria dei colpi, l’angolo della frattura e i dettagli intorno ai fori in modo da capire se si fossero cicatrizza e quindi capire se Cranium 17 fosse sopravvissuto al trauma.

Il cavernicolo non aveva segni di cicatrizzazione e non mostrava danni post mortem quindi è quasi certo -si tratta pur sempre di cose accadute 450’000 anni fa- che fosse morte per via delle ferite. Ma perchè queste ferite non possono essere state causate da un incidente ?

Il punto dei ritrovamenti

Secondo gli autori gli incidenti si verificano più ai lati del corpo che verso la fronte o comunque verso il volto il quale riceve la maggior parte degli attacchi intenzionali.

Del suo assassino si presume che sia destro, curiosamente molti dei resti nel sito sono di persone destre, i colpi sono stati inflitti con lo stesso strumento ma da angolazioni diverse e il fatto che siano stati causati nella stessa direzione mostrano una chiara volontà omicida.

Se quello che successe a Cranium 17 si dimostrasse vero, questo sarebbe il più antico omicidio della storia dell’umanità a dimostrazione chiara della natura violenta dell’uomo sin dalle sue origini e fino ad oggi. Possiamo solamente immaginare quali furono le cause che portarono alla morte di Cranium 17, ma anche questo è parte del lavoro di uno storico o di un appassionato di storia. Potrebbe essersi trattato di un omicidio senza alcuna motivazione, una cerimonia, una esecuzione pubblica o chi lo sa, forse è il primo omicidio passionale ?

Fonte

http://journals.plos.org/plosone/article?id=10.1371/journal.pone.0126589

 

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: