Star Wars, una Storia che parla di Storia – Gli Skywalker

Il mondo di Star Wars è un mondo pieno di riferimenti alla storia reale, sia in termini narrativi, che nella costruzione dei personaggi che, non meno importante, nella regia di alcuni momenti. Celebre è la foto di Luke, Han Solo e Chewbecca che sfilano dopo aver distrutto la morte nera, comparata all’immagine dei capi del terzo reich in parata, o ancora più forte, l’immagine del discorso di incitamento al Primo Ordine sulla Base Starkiller, che ripropone la stessa regia, con un discorso molto simile, a quello di Hitler a Norimberga.

Lo stesso ordine 66, potrebbe ricordare a qualcuno la “notte dei lunghi coltelli” del 34.

Ma di Star Wars e i riferimenti e parallelismi tra l’impero e il terzo reich, ne è pieno il web, voglio quindi raccontarvi qualcosa di diverso e che forse non sapevate su Star Wars.

La famiglia Skywalker è la Gens Iulia

Se preferite, gli Skywalker passati al lato oscuro, attingono a piene mani alla storia Romana e la dinastia Giulio Claudia.

Ma facciamo un passo indietro, l’ascesa del senatore di Naboo, Sheev Palpatine, prima alla carica di Cancelliere Supremo della Repubblica, e successivamente ad imperatore, è stata costruita partendo dalla vita di Giulio Cesare, riproponendo in chiave fantasy le trasformazioni che, nel primo secolo avanti cristo, portarono alla trasformazione di roma nel primo Impero del Mediterraneo.
La scelta del titolo di cancelliere supremo, non è ovviamente casuale, è l’ennesimo riferimento al terzo reich, ma è anche altro, è l’incastro perfetto tra il mondo germanico degli anni 30 e 40 e il mondo romano antico, a cui la germania nazista, così come il fascismo, credevano di ispirarsi, rielaborandone alcuni passaggi.

L’ascesa di Sheev Palpatine come credo saprete, non è narrata nella saga originale, ma è frutto della seconda trilogia, in questo ciclo di film i riferimenti al mondo romano, più che al mondo germanico, abbondano e, a differenza di quello che alcuni ipotizzano, non sono un introduzione postuma, ma al contrario, sono presenti, in modo non troppo velato, già nella trilogia originale, ben nascosti tra altri riferimenti storici a cui l’universo narrativo di Star Wars ha attinto a piene mani.

Non voglio che questo post diventi un lungo elenco di riferimenti storici in Star Wars, se però vi interessa approfondire, possiamo farci una rubrica o, ancora meglio, vi consiglio di recuperare il saggio “Star Wars and History” di Nancy R.Reafin e Janice Liedl, dove trovate tutto, purtroppo non è mai stato tradotto in italiano ed è abbastanza costoso, ma vi lascio comunque qualche link per acquistarlo nel canale telegram delle Offerte Storiche.

Tornando al topic, come vi anticipavo, i membri della famiglia Skywalker passati al lato oscuro, attingono a membri della dinastia Giulio Claudia, e allora, andiamo per gradi e vediamoli nel dettaglio.

Abbiamo già detto che Palpatine è Cesare, ma, a meno che non ci venga rivelato qualcosa che non sappiamo nel prossimo film, Palpatine non è uno Skywalker, ma è l’uomo che introduce il primo Skywalker al lato oscuro, in qualche modo “adottando” il giovane Anakin, così come Cesare “adottò” il giovane Ottaviano, rendendolo suo erede, Ottaviano va detto che non è un personaggio a caso che Cesare adottò per simpatia, era pur sempre il figlio di Azia Maggiore, sorella di Gaio Giulio Cesare.

Il personaggio di Anakin Skywalker, parte da Ottaviano, e ne ripropone i drammi e la travagliata vita giovanile, combattuta tra vita privata, politica e vita militare, Ottaviano è molto legato a Cesare, così come Anakin è molto legato a Palpatine, ma Ottaviano è anche anche molto vicino al Senato, così come Anakin è vicino all’ordine Jedi e potrei andare avanti ancora per ore nel raccontare le analogie tra i due.

Come Star Wars ci insegna, Anakin, per molti anni, non avrebbe saputo dell’esistenza dei suoi eredi, e Luke e Leia, non sarebbero mai entrati a far parte della vita di Anakin/Darth Vader, e dunque, per loro, non c’è spazio nella dinastia Giulio Claudia, discorso invece ben diverso per la successiva generazione di Skywalker.

Ben Solo, figlio di Leia e Han Solo, si lascia corrompere dal lato oscuro, ma non totalmente, e in modo abbastanza ambiguo, confuso, perverso. Ben Solo, per compiere il proprio destino assassinerà suo padre, esattamente come sembra che Caligola assassinò Tiberio… ovvero infilzandolo con una spada laser durante un abbraccio.

(si ok, forse caligola non usò una spada laser, si pensa più ad un cuscino o del veleno, ma vabbè, non è che dovete puntualizzare ogni cosa, se avesse avuto una spada laser sono sicuro l'avrebbe utilizzata)

Tiberio è il passaggio intermedio tra Ottaviano e Caligola, ed è un uomo che crede nei valori della repubblica, è un uomo che libera i propri schiavi ed affida ai propri liberti l’amministrazione dello stato romano, ma è anche un uomo che negli ultimi anni di vita, secondo fonti a lui vicine, di rango senatorio e avverse alla figura di Caligola, sembra stesse meditando per la dissoluzione dell’impero e il ripristino della Repubblica, volendo potremmo quasi associare Tiberio ai personaggi di Luke e Leia, (se bene non sia esattamente così, Luke e Leia abbiano un ispirazione storica molto diversa e lontana nel tempo, nel caso ne parleremo in altri post), mentre Ben, lui è Caligola, almeno nella prima fase della propria vita, quando è allievo di Luke, ma, dopo aver abbracciato il lato oscuro, diventa Nerone, e vive gli stessi drammi gli stessi conflitti familiari e la stessa “follia”, chiamiamola così.

Piccola considerazione personale su ciò che accadrà al mondo di Star Wars dopo “L’ascesa di Skywalker”.

Sapendo che il destino degli Skywalker è legato a quello della dinastia Giulio-Clausia, e sapendo che Ben, è l’ultimo degli Skywalker (o almeno così sembrerebbe), personalmente credo che l’epopea di Star Wars, o meglio, la saga degli Skywalker, si concluderà allo stesso modo della dinastia Giulio Claudia.

Con la caduta, dell’ultimo imperatore della Gens Iulia, il senato romano ha mantenuto la struttura imperiale, ed un senatore ha preso il potere, se bene per un breve periodo, prima che una nuova guerra civile infiammasse l’italia e portasse alla nascita di una nuova dinastia imperiale, la dinastia Flavia.

Lo stesso credo che accadrà al mondo di Star Wars, che ovviamente continuerà ad esistere anche dopo la “fine” degli Skywalker, così come Roma ha continuato ad esistere dopo la fine della Gens Iulia.

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi