Il pene di Napoleone era piccolo?

Molti sostengono che, la smisurata ambizione di Napoleone, fosse un tentativo di compensare alle minute dimensioni del suo pene. Di interpretazioni di questo tipo ne abbiamo tantissime, e in tempi recenti, quasi ogni personaggio storico mai esistito, è stato oggetto di una reinterpretazione e analisi freudiana, ma, nel caso di napoleone, è stato possibile “verificare empiricamente” questa teoria, perché in effetti, ci è stato possibile studiare, analizzare e misurare, il pene di napoleone.

Quello che vedere in foto è il vero pene di Napoleone, e se vi state chiedendo perché si trova in una scatola e non è più attaccato al suo corpo la risposta è presto detta.

Durante l’esilio sull’isola di Sant’Elena, Napoleone si ritrovò circondato da persone, diciamo di corrente politica diversa dalla sua, a parte Napoleone sembra che non ci fosse un solo bonapartista sull’isola. comunque, napoleone era circondato da persone che non lo amavano e di conseguenza si comportò, passatemi il termine, da vero stronzo, soprattutto con il medico che lo assisteva.

Secondo la leggenda, durante i suoi ultimi giorni di vita, sembra che Napoleone fu particolarmente insopportabile e quando il medico dell’isola fu chiamato per accertare l’avvenuto decesso dell’imperatore (una volta incoronati si è imperatori per tutta la vita U.U).

Quando fu lì, dopo aver stabilito che napoleone era effettivamente morto, prese un coltello e lo evirò, prima che il corpo fosse spedito a Parigi per la sepoltura ed il prezioso trofeo di pene e i testicoli fu conservato in un contenitore di vetro (tipo salsicciotto viennese).

Secondo un altra versione, il pene di Napoleone fu tagliato non sull’isola di Sant’Elena ma durante il viaggio della salma verso Parigi, ad evirare il cadavere si dice sia stato il clerico Vignali, che non aveva mai perdonato al generale alcuni riferimenti sulle sue presunte defaillance sessuali.

In ogni caso, una volta giunto a Parigi per la sepoltura, nessuno ha controllato se nella bara ci fossero tutti i pezzi del defunto imperatore.

Inutile dire che la cosa non mi sorprende, non vedo per quale motivo qualcuno avrebbe dovuto slacciare i pantaloni al cadavere di Napoleone per controllare se aveva ancora il pene

Nel 1999 il l’imperiale fallo di Napoleone è stato battuto all’asta e venduto a John F. Lattime, docente alla Columbia University, per circa 4000 dollari.

Lattime non ha acquistato l’imperiale fallica reliquia per motivi collezionistici, il suo interesse era infatti prevalentemente scientifico, e in seguito all’acquisto ha compiuto diversi test, ma soprattutto, ha fatto diverse misurazioni, che ci permettono di rispondere alla domanda, Napoleone aveva il pene Piccolo?

Secondo le misurazioni effettuate da Lattime, il pene di Napoleone misurava circa 4,5 cm a riposo e circa 6-7 cm in erezione. Lascio a voi le dovute deduzioni.

Molti studi sono stati fatti sul pene di napoleone, e non solo sul vero, ma anche su molti dipinti, alcuni studiosi infatti, hanno avuto modo di constatare che, in numerosi ritratti, le pieghe dei pantaloni, mettevano in evidenza l’organo sessuale dell’imperatore francese, particolare che sembra rafforzare l’idea che napoleone fosse realmente “ossessionato” dalle dimensioni del proprio pene.

Commenti
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi